Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit. Aenean commodo ligula eget dolor. Aenean massa cum sociis Theme natoque.

Ultimi articoli

    Sorry, no posts matched your criteria.

1-677-124-44227
184 Main Collins Street West Victoria 807
info@yoursite.com
Image Alt

Santarcangelo di Romagna

Bellissima Santarcangelo

Bella e importante cittadina di origini assai antiche, è contraddistinta da un ampio e pittoresco borgo medievale sul quale troneggia la rocca malatestiana risalente alla seconda metà del XIV sec. Qui sorgeva una torre altissima, considerata all’epoca una delle meraviglie d’Italia. Fu abbassata nel corso del ‘400 quando cominciarono a diffondersi le prime bombarde di bronzo in grado di provocare crolli ben più rovinosi delle precedenti catapulte in legno.
A Santarcangelo oltre al MUSAS e al MET primo Museo degli Usi e Costumi della gente di Romagna, è consigliabile visitare il recente Museo del Bottone, dove in bell’ordine sono esposte migliaia di bottoni dal 1700 in poi, prodotti in almeno una cinquantina di materiali diversi, (legno, metalli preziosi e non pietre dure, madreperla, tartaruga, avorio, vetro, ceramica, cristallo, semi di piante…). Attraverso le bacheche e i pannelli che ricoprono le pareti, migliaia di bottoni raccontano non solo la storia nell’abbigliamento e aneddoti legati a personaggi famosi, ma anche vicende politiche e sociali che hanno scandito gli ultimi tre secoli.

Le antiche pievi

Ai piedi del colle detto Monte Giove, sorge una delle più antiche pievi del territorio: quella dedicata a San Michele Arcangelo in Acerbolis. Occorre sottolineare che in queste terre il Cristianesimo si diffuse velocemente, poiché Rimini con il suo porto, aveva già da molto tempo un ruolo rilevante nei traffici con la Dalmazia ed il Vicino Oriente.
Di conseguenza altrettanto rapida dovette essere la diffusione della nuova religione anche nell’entroterra. Ne è testimonianza il complesso sistema di pievi edificate attorno al Mille, che furono almeno sedici nel territorio riminese, andate quasi tutte perdute e diciotto nel Montefeltro. Tutte sorsero a tutela dei centri popolosi allineati lungo le strade più praticate, particolarmente il cosiddetto “lter Arretinum”, ossia l’attuale Statale 258 Marecchiese.

Le nostre
esperienze vicine a San Leo

10.0 Superb
Una serata indimenticabile per un cena fuori dall'ordinario a bordo di una barca a vela.
Un tour da vivere in piena libertà, lasciando a casa lo stress della routine per ammirare panorami mozzafiato.
10.0 Superb
Parti pedalando in buona compagnia per scoprire le differenti interpretazioni della vera piadina romagnola!
You don't have permission to register